5. 7. — 16. 7. 2021

MUSICAGORITIENSIS

International Masterclasses

MUSICA GORITIENSIS

InternationalMasterclasses

Masterclass con docenti di fama internazionale organizzate dal Centro sloveno di educazione musicale Emil Komel. I corsi sono indirizzati agli studenti di qualsiasi livello di preparazione e agli insegnanti che desiderano approfondire lo studio del proprio repertorio. Forniranno nozioni sulla tecnica esecutiva, indicazioni sull’interpretazione e per i cantanti anche elementi di arte scenica. Il corsista presenta i brani che vuole approfondire.

2021

MUSICA GORITIENSIS

InternationalMasterclasses

5.7. – 16.7.2021
CSEM Emil Komel
Viale Xx settembre 85,
34170 Gorizia

ISCRIZIONE

Armin Ćoralić,  piano

Armin Ćoralić è vincitore di più di dieci primi premi e molti altri riconoscimenti in concorsi nazionali ed internazionali. Già allievo della prof.ssa Helena Plesničar alla scuola di musica di Idrija (Slo) ha ottenuto nel 2004 e 2007 la fascia d’oro ed il 1° premio al concorso nazionale sloveno TEMSIG.  Nel 2007 ha proseguito gli studi presso il Conservatorio di Lubiana nella classe del prof. Sijavuš Gadjiev, continuando a vincere molti premi internazionali. Nel 2009 è stato ammesso al Royal College of Music di Londra e nel 2010 ha iniziato gli studi con il prof. A Zolinsky. Ha tenuto concerti in Slovenia, Austria, Italia, Spagna, Bosnia ed Erzegovina, Gran Bretagna. Ha registrato per le Radio Koper, RTV Slovenia, ORF e BBC. Durante gli studi al Royal College ha ricevuto diversi premi interni come il Beethoven Prize, l’H.W. Award ed il Virtuoso Prize. Ha perfezionato la sua conoscenza artistica e pedagogica con affermati pianisti, quali I. Lazko, C. Elton, S. Hough, B. Douglas, J. Lill ed ha partecipato alle lezioni tenute da celebri artisti tra cui A. Brandel, A. Schiff, M. Uchida, L. Lang, Emanuel Ax. Nell’aprile 2014 ha conseguito il diploma a pieni voti. Come solista si è esibito con diverse orchestre, tra cui l’Orchestra sinfonica della Radio e Tv slovena, diretta da G. Pehlivanian e M. Rogina. Nel 2016 ha concluso la laurea magistrale al Royal College of Music di Londra. Attualmente è docente presso il Centro sloveno di educazione musicale Emil Komel di Gorizia e tiene vari laboratori e masterclass, l’ultimo dei quali presso l’Accademia di musica di Sarajevo.

Diana Mustea,  violin

Diana Mustea, nata in una famiglia di tradizioni musicali, ha iniziato lo studio del violino all’età di 5 anni, diplomandosi al Liceo musicale “C. Porumbescu” di Chisinau in Moldavia. In seguito ha frequentato l’Accademia di Musica di Stato “G. Dima” di Cluj-Napoca (Romania), dove ha conseguito la laurea con il massimo dei voti sotto la guida del celebre violinista M° Stefan Ruha, con cui si è spesso esibita in duo, collaborando inoltre con il prestigioso Quartetto di Stato Romeno “Quartetto Transilvania”.  È stata solista con le principali orchestre sinfoniche di Romania e Moldavia, suonando e registrando anche per la Radio e TV moldava. Nel 2005 ha ricevuto inoltre dal Governo moldavo il “Premio per la Musica 2005” per l’attività svolta. Trasferitasi in Italia, si è perfezionata per quattro anni all’Accademia “W. Stauffer” di Cremona sotto la guida del M° S. Accardo ed entrando a far parte dell’Orchestra da Camera Italiana ha partecipato a prestigiosi concerti in Italia e all’estero, incidendo inoltre i “Concerti di Palazzo Madama”. Svolge inoltre attività concertistica in duo e in prestigiose formazioni da camera con importanti musicisti: Bruno Canino, Jan Talich, Gil Scharon, Atar Arad, ecc. Ha inciso inoltre il DVD “Amati in concert” per la Radio-Televisione Linburg (Olanda). Ha collaborato con le Orchestre dei Teatri “S. Carlo” di Napoli, “Carlo Felice” di Genova, con “Maggio Musicale Fiorentino” di Firenze e della Fondazione Teatro “G. Verdi” di Trieste. Dal 2006 affianca all’attività concertistica la didattica, ricoprendo la cattedra di violino presso l’I.S.S.M.  “G. Puccini” di Gallarate, il Conservatorio di Musica “F. Torrefranca” di Vibo Valentia, il Conservatorio “J. Tomadini” di Udine. Attualmente è docente di violino presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste e fa parte dell’Orchestra della Fondazione Teatro “G. Verdi” di Trieste.

Elvira Hasanagić, voice

Il soprano Elvira Hasanagić ha studiato canto a Monaco di Baviera con i prof. E. Wien, D. Evangelatos, H. Deutscha e C. Dutilly, diplomandosi prima alla Hochschule für Musik und Theater e poi all’Accademia August Everding. Ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali e nel 2017 la città di Dresda e l’ Associazione tedesca per i cantanti d’opera le ha conferito il titolo di “Giovane artista dell’anno 2017”. Elvira Hasanagić si è esibita in numerosi teatri, tra cui lo Staatsoper u.d. Linden Berlin, Deutsche Oper Berlin, Teatro Colón Buenos Aires, Staatstheater am Gärtnerplatz München, Prinzregententheater München, Staatstheater Saarbrücken, Staatstheater Kassel, Nationaltheater Mannheim, National Opera Ljubljana, Staatstheater Schwerin, Theater St. Gallen etc. E con i direttori Ulf Schirmer, James Conlon, Julian Salemkour, Klaus Arp, George Petrou, Wolfram Chris, Uroš Lajovic, Alexander Drčar ed i registi Rosamund Gilmore, Oliver Tambosi, Andreas Baesler, Ruben Szuchmacher, Wolfgang Quetes, ecc. HA inoltre condivisom il palcoscenico con celebri cantanti, tra cui  Ramón Vargas, José Cura, Sabine Hogrefe e nel 2019 Plácido Domingo. La grande passione l’Oratorio e il repertorio liederistico hanno portato il soprano ad esibirsi in Festival e sale da concerto come il Ravinia Festival Chicago, l’ Heidelberger Frühling, il Ljubljana Festival, la Filarmonica di Köln, la Filarmonica di Ljubljana, la Filarmonica am Gasteig München, City Hall Oslo, Frankfurter Dom, Regensburger Dom, Festival do Estoril Lisbon etc. , cantando sia recitals che opere sinfoniche per voce ed orchestra. La sua interpretazione dei “Vier letzte Lieder” di Strauss con la Filarmonica Slovena diretta da Uroš Lajovic al Cankarjev dom di Lubiana è stata trasmessa in diretta televisiva e radio sulle emittenti nazionali slovene. In collaborazione con l’orchestra della Radio Baverese ha inciso l’opera „La Lodoiska“,  di Mayr,dove ha interpretato il suolo di Resiska. Nel febbraio 2018 in collaborazione  con la Radio e TV Slovena è stato pubblicato il suo primo disco di lieder dal titolo ElSoprano – Hrepenenje. 

2020

Cancellato a causa dell’emergenza Coronavirus.

2019

Sijavuš Gadjiev,  piano

Sijavuš Gadjiev si è diplomato in pianoforte e composizione al Conservatorio Čajkovskij di Mosca sotto la guida dei famosi maestri Bella Davidovič, Boris Zemljansky e Mikhail Voskresensky. Dopo aver frequentato brillantemente il corso postdiploma, ha ricoperto, fino al 1994, il ruolo di docente nella prestigiosa Scuola per giovani talenti del Conservatorio moscovita. I suoi allievi, tra cui Termizan Erzanov, Alexei Nabioulin, Konstantin Masljuk, Viktorija Korčinskaja sono stati vincitori di prestigiosi concorsi internazionali. Come solista si è esibito in numerose grandi città dell’ex Unione Sovietica, negli Stati Uniti ed in Europa. Ha collaborato con la Filarmonica Slovacca, l’Orchestra da camera di Rotterdam, l’Orchestra sinfonica Schpor di Kassl, l’Orchestra sinfonica del Friuli Venezia Giulia, l’orchestra da camera di Bratislava, ecc. Ha suonato con diversi illustri musicisti, tra cui il violinista Axel Wilchok, Vladimir Mendelssohn, i violoncellisti Michael Flaksman, Mihail Dančila, Jozef Podhiranski, ecc. ed è stato diretto da noti direttori d’orchestra come Nijazi, Semjon Kogan, Konrad Van Alphen, Kirk Trevor e altri. Come musicista da camera collabora con il Trio di Lubiana. Negli anni si è affermato sia come docente di seminari per la didattica che di corsi di perfezionamento per pianisti in diverse università (Los Angeles, Domingos Hills in California, Dortmund, Belgrado, Zagreb, Dubrovnik, Accademia Franz Liszt di Budapest, diversi Conservatori italiani tra cui Milano, Pescara, Genova, Trieste e altrove). Dal 1994 vive e svolge la sua attività didattica tra l’ Italia e la Slovenia. E’ docente di pianoforte al Centro sloveno di educazione musicale Emil Komel di Gorizia e al Conservatorio di musica di Lubiana. Inoltre è membro di giurie in importanti concorsi internazionali come il “Liszt-Bartok” a Budapest, il “J.N. Hummel” di Bratislava, il “Grgosevic” a Zagabria, il “Città di Cantù”, il Premio Benassi, Varallo. E’ direttore artistico del Concorso pianistico internazionale Giuliano Pecar di Gorizia.

Armin Ćoralić,  piano

Armin Ćoralić è vincitore di più di dieci primi premi e molti altri riconoscimenti in concorsi nazionali ed internazionali. Già allievo della prof.ssa Helena Plesničar alla scuola di musica di Idrija (Slo) ha ottenuto nel 2004 e 2007 la fascia d’oro ed il 1° premio al concorso nazionale sloveno TEMSIG.  Nel 2007 ha proseguito gli studi presso il Conservatorio di Lubiana nella classe del prof. Sijavuš Gadjiev, continuando a vincere molti premi internazionali. Nel 2009 è stato ammesso al Royal College of Music di Londra e nel 2010 ha iniziato gli studi con il prof. A Zolinsky. Ha tenuto concerti in Slovenia, Austria, Italia, Spagna, Bosnia ed Erzegovina, Gran Bretagna. Ha registrato per le Radio Koper, RTV Slovenia, ORF e BBC. Durante gli studi al Royal College ha ricevuto diversi premi interni come il Beethoven Prize, l’H.W. Award ed il Virtuoso Prize. Ha perfezionato la sua conoscenza artistica e pedagogica con affermati pianisti, quali I. Lazko, C. Elton, S. Hough, B. Douglas, J. Lill ed ha partecipato alle lezioni tenute da celebri artisti tra cui A. Brandel, A. Schiff, M. Uchida, L. Lang, Emanuel Ax. Nell’aprile 2014 ha conseguito il diploma a pieni voti. Come solista si è esibito con diverse orchestre, tra cui l’Orchestra sinfonica della Radio e Tv slovena, diretta da G. Pehlivanian e M. Rogina. Nel 2016 ha concluso la laurea magistrale al Royal College of Music di Londra. Attualmente è docente presso il Centro sloveno di educazione musicale Emil Komel di Gorizia e tiene vari laboratori e masterclass, l’ultimo dei quali presso l’Accademia di musica di Sarajevo.

Diana Mustea,  violin

Diana Mustea, nata in una famiglia di tradizioni musicali, ha iniziato lo studio del violino all’età di 5 anni, diplomandosi al Liceo musicale “C. Porumbescu” di Chisinau in Moldavia. In seguito ha frequentato l’Accademia di Musica di Stato “G. Dima” di Cluj-Napoca (Romania), dove ha conseguito la laurea con il massimo dei voti sotto la guida del celebre violinista M° Stefan Ruha, con cui si è spesso esibita in duo, collaborando inoltre con il prestigioso Quartetto di Stato Romeno “Quartetto Transilvania”.  È stata solista con le principali orchestre sinfoniche di Romania e Moldavia, suonando e registrando anche per la Radio e TV moldava. Nel 2005 ha ricevuto inoltre dal Governo moldavo il “Premio per la Musica 2005” per l’attività svolta. Trasferitasi in Italia, si è perfezionata per quattro anni all’Accademia “W. Stauffer” di Cremona sotto la guida del M° S. Accardo ed entrando a far parte dell’Orchestra da Camera Italiana ha partecipato a prestigiosi concerti in Italia e all’estero, incidendo inoltre i “Concerti di Palazzo Madama”. Svolge inoltre attività concertistica in duo e in prestigiose formazioni da camera con importanti musicisti: Bruno Canino, Jan Talich, Gil Scharon, Atar Arad, ecc. Ha inciso inoltre il DVD “Amati in concert” per la Radio-Televisione Linburg (Olanda). Ha collaborato con le Orchestre dei Teatri “S. Carlo” di Napoli, “Carlo Felice” di Genova, con “Maggio Musicale Fiorentino” di Firenze e della Fondazione Teatro “G. Verdi” di Trieste. Dal 2006 affianca all’attività concertistica la didattica, ricoprendo la cattedra di violino presso l’I.S.S.M.  “G. Puccini” di Gallarate, il Conservatorio di Musica “F. Torrefranca” di Vibo Valentia, il Conservatorio “J. Tomadini” di Udine. Attualmente è docente di violino presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste e fa parte dell’Orchestra della Fondazione Teatro “G. Verdi” di Trieste.

Elvira Hasanagić, voice

Il soprano Elvira Hasanagić ha studiato canto a Monaco di Baviera con i prof. E. Wien, D. Evangelatos, H. Deutscha e C. Dutilly, diplomandosi prima alla Hochschule für Musik und Theater e poi all’Accademia August Everding. Ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali e nel 2017 la città di Dresda e l’ Associazione tedesca per i cantanti d’opera le ha conferito il titolo di “Giovane artista dell’anno 2017”. Elvira Hasanagić si è esibita in numerosi teatri, tra cui lo Staatsoper u.d. Linden Berlin, Deutsche Oper Berlin, Teatro Colón Buenos Aires, Staatstheater am Gärtnerplatz München, Prinzregententheater München, Staatstheater Saarbrücken, Staatstheater Kassel, Nationaltheater Mannheim, National Opera Ljubljana, Staatstheater Schwerin, Theater St. Gallen etc. E con i direttori Ulf Schirmer, James Conlon, Julian Salemkour, Klaus Arp, George Petrou, Wolfram Chris, Uroš Lajovic, Alexander Drčar ed i registi Rosamund Gilmore, Oliver Tambosi, Andreas Baesler, Ruben Szuchmacher, Wolfgang Quetes, ecc. HA inoltre condivisom il palcoscenico con celebri cantanti, tra cui  Ramón Vargas, José Cura, Sabine Hogrefe e nel 2019 Plácido Domingo. La grande passione l’Oratorio e il repertorio liederistico hanno portato il soprano ad esibirsi in Festival e sale da concerto come il Ravinia Festival Chicago, l’ Heidelberger Frühling, il Ljubljana Festival, la Filarmonica di Köln, la Filarmonica di Ljubljana, la Filarmonica am Gasteig München, City Hall Oslo, Frankfurter Dom, Regensburger Dom, Festival do Estoril Lisbon etc. , cantando sia recitals che opere sinfoniche per voce ed orchestra. La sua interpretazione dei “Vier letzte Lieder” di Strauss con la Filarmonica Slovena diretta da Uroš Lajovic al Cankarjev dom di Lubiana è stata trasmessa in diretta televisiva e radio sulle emittenti nazionali slovene. In collaborazione con l’orchestra della Radio Baverese ha inciso l’opera „La Lodoiska“,  di Mayr,dove ha interpretato il suolo di Resiska. Nel febbraio 2018 in collaborazione  con la Radio e TV Slovena è stato pubblicato il suo primo disco di lieder dal titolo ElSoprano – Hrepenenje. 

Taylor MacLennan, flute

Taylor MacLennan è un flautista scozzese che vive a Londra dal 2010. Ha studiato al Royal College of Music sotto la guida di Daniel Pailthorpe, Rachel Brown e Paul Edmund-Daviesa, conseguendo nel 2016 con lode la laurea magistrale e nel 2017 il titolo di Artista concertista. Come solista ha ricevuto il premio dell’Accademia Musicale Chigiana, il RCM 2014 Flute Prize e il 1° premio al Concorso British Flute Society Competition 2010. Ha collaborato con artisti quali James Glaway, Jacques Zoon, Patrick Gallois, ecc., si esibisce regolarmente con diverse formazioni orchestrali, tra cui la English National Opera, il Northern Ballet, la Oxford Philharmonic e la BBC Symphony Orchestra ed è stato diretto da affermati direttori d’orchestra come Bernard Haitink, Vladimir Ashkenazy e Sir Roger Norrington. Come membro di formazioni da camera ha suonato ai festival musicali Cheltenham, Leamington, Edinburgh e Encuentro de Música Santander. Taylor è anche un grande appassionato di musica contemporanea ed è fondatore del gruppo da camera Explore Ensemble, che si è presentato recentemente al Huddersfield Contemporary Music Festival e al Zeitströme Festival in Darmstadt.

Nejc Kuhar,  guitar

Nejc Kuhar, chitarrista e compositore, ha concluso con lode gli studi di composizione (prof. Reiner Bischof) e di chitarra (prof. Alvaro Pierri) a Vienna. Dal 2008 è titolare della borsa di studio del Ministero della cultura della Repubblica Slovenia, mentre dal 2011 è custode della Fondazione Gallus. Come chitarrista e compositore ha ottenuto risultati d’eccellenza: 1° premio sia ai concorsi di chitarra ad Altheim (AU), Twents (NL), a Parma, Treviso e Gorizia (ITA), a Bale/Valle (HR), che di composizione in Cina, Italia, USA, Turchia, ecc. Nel 2011 ha pubblicato con Mak Grgić il suo primo disco d’autore edito dalla RTV Slovenia nel quale hanno partecipato giovani talenti sloveni. Dal 2009 i suoi lavori sono pubblicati dalla famosa casa discografica Canadese Les Productions d’OZ e dall’italiana Berben. Le sue composizioni sono state eseguite in illustri sale da concerto tra cui la Washington National Gallery of Art, il Musikverein e Konzerthaus di Vienna, la Rachmaninov Hall al Conservatorio Tchaikovsky di Mosca, la Slovenska Filharmonija, il Cankarjev Dom di Lubiana, ecc. Come solista e in formazione da camera “Eminent Duo” con la violinista giapponese Moeko Sugiura si esibisce regolarmente in Slovenia e all’estero. È inoltre ospite di festival chitarristici internazionali sia in veste di solista concertista che come docente o membro di commissioni (Taiwan, Changsha in Cina, Ligita – Liechtenstein, Forum Wien, Zagabria, Postojna, ecc.). Dal 2018 è docente di chitarra, musica da camera e pedagogia al Conservatorio Joseph Haydn di Eisenstadt e dal 2015 presso l’Accademia di musica di Vienna. Nel 2016 è stato ospite in veste di relatore in diverse università americane, tra cui la Juilliard School, Manhattan School of Music, Curtis Institute of Music, University of New York, ecc.

SegreteriaMusica Goritiensis

Viale XX Settembre, 85 34170 Gorizia

+39 0481/532163